Edizioni precedenti

Prima edizione

27 Febbraio 2016 - Milano


Come far crescere una community da 0, senza perdersi qualcuno per strada!
Cosa ho imparato nel creare una community online da nulla fino a 2k posts/mese in soli 6 mesi: consigli pronti per l'uso, cosa funziona, cosa evitare

Diversity: come rendere la tua community più ricca e inclusiva
Valorizzare la diversity nella community e cercare di essere inclusivi è un elemento chiave per la sua crescita. Come perseguire questo obiettivo, quali gli ostacoli e le azioni utili da mettere in campo

Open Development Analytics, because you can't improve what you can't measure
Communities are driven by transparency, participation and collaboration. But how we could manage communities based on data, facts and not opinions. We will review different types of metrics to take into account

Tool e strumenti per far crescere la community
Meetup, WordCamp, Contributor Day: la nostra community si incontra spesso dal vivo. Quali strumenti usiamo per coordinarci e cosa facciamo per coinvolgere sempre più persone a partecipare attivamente

Le meta-community: quando l'unione fa la forza
Il percorso di MilanoTechScene e DevMarche, due "aggregatori" di community locali: perchè e come si sono formati, i benefici ottenuti e le sfide ancora da affrontare

Seconda edizione

24 Settembre 2016 - Roma


Metriche per Zombie Communities: come "iniettare vita" in tribù di morti viventi
4 iscritti al meetup. Nessun commento al post. 1 solo speaker (che poi è tuo cugino). Se sai di cosa sto parlando allora significa che conosci la stretta allo stomaco che si prova quando la tua comminity è silenziosa quanto un cimitero. Ma è davvero la fine? Oppure un community leader può diventare il Dottor Frankenstein di turno e ribaltare la situazione? In questo talk vedremo come basarci sulle metriche per analizzare cosa non sta funzionando nella tua tribù e alcuni consigli azionabili per "resuscitare" l'entusiasmo dei suoi membri.
Luca Barboni
(Growth Hound)

Welcome Coc! 10 verità e bugie sull'inclusività
Celebrate Diversity! Il Codice di Condotta è così importante all'estero quasi quanto è sconosciuto in Italia. Partendo da una analisi di case studies mostreremo che cos'è il Coc e insieme capiremo l'utilità di avere regole chiare e condivise per aumentare la consapevolezza, l'inclusività e garantire la Diversity.
Emma Pietrafesa
(Rete Wister)
Flavia Weisghizzi
(Codemotion)

Coaching per community open source
Il coaching può migliorare il lavoro di gruppo e aiutare i vari membri del team a partecipare alle sue scelte ed attività. In ambito open source, una community con tanti volontari senza partecipazione é morta, ma la situazione può cambiare applicando questo approccio.

Dove c'è Community, c'è Casa.
Strategie per mantenere la vostra community attiva ed una cultura che faccia sentire accolti i suoi membri
Alessio Fattorini
(Nethesis)

Creare una community dal basso ed arrivare ad un'azienda milionaria
Come è nata l'esperienza della community romana di Host e come siamo riusciti ad essere riconosciuti da Airbnb. Cosa stiamo imparando, cosa funziona, gli errori da non fare.
Emanuela Marino
(Community host Roma)

Essere Community
Dai gruppi Facebook, ai canali Slack fino ai meetup sul territorio: tutto è community. Cosa rende alcune di queste un successo? Qual è il segreto per diventare un punto di riferimento? E soprattutto: che cos'è veramente una community? Queste sono alcune delle domande che hanno dato vita a Milano JS, Italia JS e JS Girls.

Terza edizione

6 Maggio 2017 - Milano


Why meet ups matter
Tutto può essere trovato online e grazie a internet possiamo comunicare con persone in ogni angolo del pianeta. Per quali motivi quindi questi anacronistici incontri sono sempre più importanti? Capiamo insieme quali sono i loro punti di forza e in che modo possono migliorare un'intera community.

Seek diversity, create inclusion
Consigli pratici su come organizzare eventi inclusivi e accessibili per la tua community, partendo dall’esperienza di Girls in Tech Italy. Dai gadget alla scelta della location, dal menù alla comunicazione: come possiamo organizzare un evento che consenta a tutti, indipendentemente dalle specifiche esigenze, la possibilità di partecipare attivamente?
Chiara Brughera
Community coordinator at Talent Garden & Girls in Tech Italy community lead

Reinventing Antifragile Communities
Apprenderai una visione che ti farà puntare il focus sulla felicità, al fine di creare una squadra coesa e propositiva all'interno della tua community. Attraverserai la consapevolezza delle competenze trasversali necessarie per affrontare proattivamente le vicissitudini della community. Renderai iterative ed incrementali le attività che la community deve svolgere per ottenere i suoi obiettivi.
Adriano Gasparri
Consulente e Formatore Strategico.

An Open Leadership Training to improve community awareness
The Open Leadership Training is an opportunity to promote the best practise and give some tools helpful to know the basis needed to create e a Project followed by a community and create connection between the community leader of tomorrow. We think that spread this philosophy increase the knowledge about the opensource and give a new fuel at our movements. Promote cross connections among community members is necessary to maintain our communities healthy and focused around the people.

Migliorare la qualità degli eventi: dry-run "obbligatori", e altri strumenti
Moltissimi eventi community sono organizzati grazie al lavoro di "volontariato" dei community lead, degli speaker, di chi aiuta con la promozione, di chi offre la sala, etc... Non sempre però gli eventi hanno la qualità che i partecipanti "meritano". In questa sessione vedremo alcuni accorgimenti per evitare i problemi più ricorrenti e fornire ai partecipanti la migliore esperienza possibile!
Lorenzo Barbieri
Cloud Wizard at Microsoft, fondatore di Macelleria Informatica

Community's challenges
My experiences leading a community in Greece, while being half Italian, half Greek and having spent almost all my life travelling. Challenges, mindsets, problems and solutions differ from country to country....and from time to time.
Panayotis Tzinis
Technology Intelligence - GDE on Product Strategy - X-Lab tech Lead at Moonshot Lab

Quarta edizione

25 Novembre 2017 - Roma


Sense of Community: ciò che trasforma un gruppo in una community
Parleremo delle più recenti teorie nelle scienze sociali che descrivono quali sono gli elementi essenziali affinché un gruppo di persone, fisico o virtuale, si identifichi e riconosca come una vera community. Teoria e pratica per capire quali sono le leve che permettono ad un community builder di avere successo nel suo lavoro.

Come far nascere un movimento e farlo crescere di 4 volte in un anno
Come nasce un movimento? E come far crescere e coltivare tale movimento? In trenta minuti la storia di Agile Talks, gruppo di meetup a Roma, che ora conta 320 membri.
Massimo Sarti
Agile Talks

Sani valori e aiuto reciproco: come far germogliare una community imprenditoriale
Il vero valore di una community emerge quando la community non è riunita ne online ne offline. I momenti di incontro sono dei community touch points dove si creano connessioni umane ancor più che lavorative ma il posto dove “the magic happens” è al di fuori di quei momenti. Noi di startup grind crediamo fortemente che un un’ecosistema imprenditoriale e di innovazione sano si basi essenzialmente su quelli che sono i nostri valori: HELP EACH OTHER, MAKE FRIENDS e GIVE (before TAKE). L’aiuto reciproco e disinteressato (bandiamo il "do ut des”) tra i membri della nostra community è la leva principale per accendere la miccia dell’innovazione e far crescere l’ecosistema da cui poi tutti potranno trarre beneficio
Alessandro Petrich
Startup Grind

Community engagement per Matera 2019
L'esperienza della community dalla candidatura ad ECOC 2019 fino al 2020 e oltre: cosa cambia, i gruppi coinvolti, il ruolo del webteam. Cosa abbiamo imparato e cosa proponiamo per i prossimi anni.
Ida Leone
-
Raffaella Pontrandolfi
Fondazione Matera 2019

Diventare un community leader in 10 mosse.
Sembra il titolo di un opuscolo dell'autogrill, ma in verità questi sono i "miei" 10 comandamenti del Community leader. Quali sono i passi da fare, come affrontarli? Quali sono le competenze irrinunciabili, quali gli errori da non fare? Un piccolo manuale di sopravvivenza per chi vuole "testardamente" diventare un community leader e non sa da dove iniziare.
Alessio Fattorini
NethServer

Tavola rotonda: Come far nascere una community e farla crescere, esperienze dall’online e offline.

Quinta edizione

16 Giugno 2018 - Milano


Community Management come chiave del successo di Airbnb
Un breve excursus delle strategie di community management a Airbnb dagli inizi ad oggi ci mostrerà come la community ha giocato un ruolo fondamentale per il successo del business, e come il nostro business ha avuto un impatto positivo sulla community.

Da zero a 250mila utenti senza investire in marketing: tutti gli errori e le strategie errate
Come far crescere una community online attorno a un brand o prodotto? Dal customer care all’engagement, dal growth hacking alla gamification, tutti gli errori che ci siamo accorti di aver fatto nel nostro percorso, da zero a 250mila membri.

Chatbot e Community Management: verso la personalizzazione della relazione brand-utente
Il Community Manager è quella figura che unisce il brand all'utente, colui che conosce le esigenze dei clienti e le aspettative aziendali. Come integrare la nuova tecnologia dei Chatbot per andare verso la personalizzazione nelle risposte private e nei commenti? Scopriremo tutte le dinamiche e le automazioni da attivare, senza mai escludere il ruolo del Community Manager.

Serendipity: una Community per caso
Esistono tanti modi tramite i quali una Community viene alla luce. Attraverso la storia e i successi (e tanti epic fail) di Service Design Drinks Milan, parleremo soprattutto di uno di questi modi, ovvero quando si risponde a una esigenza sentita ma inespressa e ci si trova per puro caso "al posto giusto, al momento giusto".
Luca Molinari
Service Design Drinks

Da gruppo informale ad associazione nazionale, la storia di Rete al Femminile
La community di Rete al Femminile è nata spontaneamente 5 anni fa, e da allora ha seguito un percorso di crescita naturale così veloce e intenso che ci ha costretto a cambiare metodi, forma e strumenti per star dietro, e favorire, l'evoluzione sorprendente che ha avuto. Una storia, con i suoi problemi e i suoi traguardi, per ragionare insieme su quanto una community può esistere, e prosperare, al di là dei suoi manager e delle loro capacità, quando alla base c'è un forte bisogno insoddisfatto.
Chiara Magnani
Rete al Femminile

Sesta edizione

10 Novembre 2018 - Roma


5 consigli per creare una community solida e duratura
Ci capita spesso di parlare di come gestire una community avviata; in questa sessione mi piacerebbe condividere con voi come abbiamo creato la community di host di Experiences in Italia e come la stiamo mantenendo viva e forte, nonostante le sfide che affrontiamo nel quotidiano.

Retake: riprendersi la città tramite l'empowerment dei cittadini
Come è cresciuta la community di Retake in 5 anni, trasformandosi da una pagina facebook in una rete di 85 gruppi di quartiere a Roma e 40 città in Italia, capaci di organizzare 567 eventi di clean-up in 12 mesi? Seguendo un motto: "wake up, clean up, speak up, grow up". Ovvero prendere consapevolezza dei problemi, agire in prima persona, diffondere un messaggio positivo, diventare un modello di cittadinanza capace di coinvolgere tutti i pezzi della società nella propria mission.
Simone Vellucci
Retake Roma

Growth Hacking sulle Community: da 0 a 11.000 membri in 4 Mesi
In questo talk vedremo quali sono le strategie di crescita utilizzate per creare, da zero, una community online sui viaggi da 11.000 membri in pochi mesi, vantando post con un tasso di Engagement del 50%.

The member is the boss. Come costruire una community solida e partecipe, online e offline.
L’importanza di accompagnare la propria community per mano nella sua fase di crescita e, quando possibile, farne parte in prima persona non va sottovalutata. Solo in questo modo si potranno ottenere risultati sorprendenti in termini di advocacy e passaparola, fondamentali per la diffusione del proprio prodotto. A questo proposito ripercorreremo insieme le varie tappe dell’esperienza BlaBlaCar, analizzando strategie e risultati, alla luce anche dell’esperienza negli altri paesi in cui BlaBlaCar è attivo
Guendalina Braga
BlaBlaCar

Da cosa nasce cosa. Il metodo progettuale e le community
Riprendendo parte del titolo di un celeberrimo libro di Bruno Munari, ho deciso di analizzare e riportare gli studi preliminari e le azioni necessarie per creare e far funzionare una community, in vari settori, per progetti personali ma sopratutto per clienti. Vi parlerò della mia esperienza e delle azioni sistematiche che secondo il mio punto di vista devono essere sempre ripetute per creare una community attiva. Mi piacerebbe parlare di “Processo”. Le community, se create e sfruttate correttamente, rappresentano oggi uno degli asset digitali di marketing più potenti per un’azienda. Se si riesce a creare un Processo allora si può vendere anche un servizio, o sbaglio?
Tommaso Politano
Studioplace / Digital Yuppies

ll potere delle community IRL (In-Real-Life)
In questo talk parleremo della diffusione di Meetup in Italia e del suo futuro, dei fattori che rendono un semplice gruppo una communiti di qualità, degli elementi online e offline che possono essere usati per far emergere la propria community e, infine, uno sguardo sul futuro della piattaforma.
Nicola D'Elia
Meetup

Strategie per aumentare il coinvolgimento dei membri della community
Un problema ricorrente di ogni community manager è quello di tenere alto il livello di attività dei componenti della community. In questo talk parleremo della Community Commitment Curve, uno strumento per identificare un percorso di engagement ottimale, fatto di piccole richieste progressive, che aiuta i membri ad essere sempre più attivi e contributivi all'interno della loro community. Saranno analizzati anche alcuni esempi concreti di Curve, per community sia online che offline.

No strategy No party
Costruire una community senza una strategia ben definita è come costruire una casa senza le fondamenta o senza un progetto. Si rischia di non finire la casa o progettarne una con molti problemi "strutturali". Una strategia consente di iniziare con la fine davanti, capire dove vuoi andare, quali sono gli obiettivi ed i passi da fare per raggiungerli. Vedremo insieme come costruire una community indispensabile per i membri e per gli stakeholders. Teoria, casi concreti e framework da utilizzare in qualsiasi situazione.

Come sviluppare una community attraverso l'utilizzo dei social
Nel 2016 ho creato Aperitivo Social perché sentivo l'esigenza di fare nuove amicizie a Roma con persone che avessero i miei stessi interessi, creando un vero e proprio network con questo specifico scopo. Gli strumenti messi a disposizione da Facebook e Instagram sono stati fondamentali, e nel talk voglio raccontare il mio percorso e come ho utilizzato questi social per costruire la community
Nora Jones
Aperitivo social

Settima edizione

15 Novembre 2019 - Milano


Belong: The Big Why, Hows, and Whats
Douglas describes the key lessons he has learned from 'doing' Community for over 20 years: from Cults, Movements, Grassroots Organizing to Meetups. Specifically, he will identify the key 'Why' people join and engage in any community; the key 'Hows' to make any community grow and become strong; and some key 'Whats': What type of community for what job.
Douglas Atkin
Writer, Speaker, Advisor

The culture of Joy: Lessons from coworking, coliving and technology
Are your members happy? In this session, Paula will give insights and practical tips from successful communities in New Zealand, Spain and California that, despite being in different continents and serving different purposes, shared a common practice: The Culture of Joy.

Ten frustrations from the community trenches - and how to deal with them
Life of Community Managers can be SO frustrating sometimes! This talk goes over common issues we all face and offers hard-learned insight on how to deal with them without resorting to violence. My experience is a starting point to involve the audience in a positive exchange of ideas and points of view.
Fabio Tiriticco
freelance @ ticofab.io

Cross-cutting Mon Amour
Stella parlerà di come, dopo aver abbandonato un naturale atteggiamento oblativo, sia diventata un facilitatore, basandosi sui 4 paradigmi della musica tonale: Ritmo, Armonia, Timbro, e Melodia. Applicabili a qualsiasi forma di convivenza (un'orchestra, una community, un’azienda, un gruppo sportivo), Stella illustrerà quali misure ha adottato per trovare partner e location per promuovere start-up ed eventi, abbassare l'età dei partecipanti attivi, delegare nuove iniziative.
Stella Bonavolontà
Market Research Consultant

Il volto della Community
Persone, non chatbot. Questo richiede la GenZ, che spende almeno 6 ore al giorno sullo smartphone chattando su Whatsapp, IG Direct e Facebook Manager. Come scalare sugli utenti, permettendo ad una community di 3,9 milioni di follower di avere quanti più seguaci attivi possibili? Il sistema di Ambassador ScuolaZoo: Facing ed Engagement Heroes.

Comunità che fanno l'impresa: l'innovazione sociale nella rigenerazione urbana e nelle aree interne
In molte aree del paese - soprattutto quelle sempre meno servite da servizi pubblici e da economie di mercato - si assiste al rinascimento di imprese avviate e gestite da comunità di abitanti. In apparenza niente di nuovo, in realtà nuove forme di aggregazione sociale dove il digitale può fare ancora di più la sua parte.
Flaviano Zandonai
Freelance

Basta un po’ di community e il funnel va giù!
Da membri della community a brand ambassador a... sales team? La community può diventare un mezzo per accorciare il funnel, basta solo "mostrargli la via". Da 0 a 50mila membri, tutti interessati ai viaggi, tutti intenzionati a partire: una community solida dove i membri sponsorizzano il brand e aumentano le vendite.

Come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la PA
Fare comunità tra gli sviluppatori per la pubblica amministrazione è un compito complesso. Come si possono alimentare sentimenti positivi per la pubblica amministrazione e per lo Stato? Come si tengono insieme soggetti molto eterogenei e con obiettivi spesso divergenti? Come può una community relazionarsi positivamente con la politica e con gli aspetti amministrativi? In questo intervento Andrea descrivererà come le caratteristiche peculiari della community di Developers Italia sono state valorizzate e trasformate in opportunità, per portare il cittadino ad essere sempre più coinvolto nella trasformazione digitale dell'Italia di domani.
Andrea Biancini
Team per la Trasformazione Digitale

Comunità di Pratica dalle trincee
Costruire una community senza una strategia ben definita è come costruire una casa senza le fondamenta o senza un progetto. Si rischia di non finire la casa o progettarne una con molti problemi "strutturali". Una strategia consente di iniziare con la fine davanti, capire dove vuoi andare, quali sono gli obiettivi ed i passi da fare per raggiungerli. Vedremo insieme come costruire una community indispensabile per i membri e per gli stakeholders. Teoria, casi concreti e framework da utilizzare in qualsiasi situazione.

Meetup management: true stories
Le community che si incontrano dal vivo sono le preferite di Giulia. Ma come funziona un meetup? Da dove si parte per organizzarne uno, quali sono le criticità che si possono incontrare, quali sfide e quali opportunità per chi voglia far nascere e crescere una community locale? E come può una community supportare la nascita e crescita di gruppi locali al proprio interno? Tre esperienze a confronto: una grande community internazionale con molti capitoli locali; una community italiana a sua volta organizzata in user group locali; un esperimento del tutto locale di una piccola community in una piccola città.
Giulia Tosato
Apropos

Ciao mamma, faccio il community manager!
La community può essere una professione e anche una carriera. E’ uno dei lavori più belli del mondo, ma può diventare una posizione debole e densa di insidie. Non c'è un percorso professionale ben definito, né un riconoscimento univoco da parte del mercato e delle aziende. In questo talk Alessio condividerà quello che ha imparato in questi 5 anni di community management: le 5 skill fondamentali da acquisire per rendere sè stessi, e la propria community, indispensabile, le strategie per costruire il mindset giusto e far crescere la propria reputazione. Pochi minuti per condividere i trucchi dei veri professionisti, e sperimentati direttamente sulla sua pelle.